IL film sull’accoglienza diffusa che la Rai si è rifiutata di mandare in onda- “Paese nostro”

8 Maggio 2019  Alle 20.30 al cinema Edera: “Paese nostro”

“Paese nostro”, il film sull’accoglienza diffusa che non è mai stato distribuito in Italia e che la Rai si è rifiutata di mandare in onda, sarà proiettato questa sera al cinema Edera di Treviso. L’evento è in programma alle 20.30, è a ingresso gratuito e sarà arricchito da un confronto con Andrea Segre, uno degli autori e registi del film e con Antonio Calò, candidato alle elezioni europee nella lista del Pd e dal 2015 protagonista di una delle tante esperienze “silenziose” di accoglienza e umanità di cui l’Italia è protagonista ma che il circuito media mainstream si rifiuta di raccontare e rappresentare.

 

“Paese nostro” è un film collettivo sull’Italia dell’accoglienza diffusa, realizzato dagli autori ZaLab nel 2016 e prodotto dal Ministero degli Interni ma mai distribuito.

 

L’idea è stata proposta nel 2016 attraverso un bando del fondo FAMI gestito dal Ministero degli Interni. Il bando è stato vinto e il film è stato fatto. Poi però non è mai uscito, perché il Ministero, proprietario dei diritti del film, l’ha chiuso in un cassetto. Sia con Marco Minniti Ministro, sia ora con Matteo Salvini.

 

«C’è una volontà precisa di nascondere al grande pubblico una parte rilevante della realtà italiana», afferma Calò, «caratterizzata dalla solidarietà e dalla capacità di confronto costruttivo con gli altri, perché non è funzionale a diffondere quel clima di paura e di rabbia che costituisce la base del consenso elettorale delle destre».

 

Siccome, al contrario, «noi non abbiamo paura e pensiamo che la libertà si arricchisca solo con la conoscenza, proponiamo al pubblico di Treviso quest’opera e l’incontro con Andrea Segre, uno degli autori».