2009 IL LAVORO: UN BENE DI TUTTI”

Dopo aver affrontato lo scorso anno il tema della cittadinanza, continuiamo anche quest’anno il cammino di approfondimento e riflessione a partire dagli ambiti indicatici dal Convegno Ecclesiale di Verona 2006, mettendo a tema nei sei incontri del nostro percorso formativo il LAVORO. Si tratta – come tutti ben comprendiamo – di un tema di fondamentale importanza per la vita dell’uomo, di una dimensione determinante della sua esistenza. Il lavoro incide profondamente nella vita della persona, non solo in termini economici, ma anche, e soprattutto, in termini di tempo e di qualità della vita stessa, dal momento che ne coinvolge  la sfera individuale – il rapporto con il lavoro, inteso come realizzazione di sé e gratificazione personale -, e ne condiziona, talora pesantemente, tutto il mondo delle relazioni: pensiamo, ad esempio, alla possibilità di formare una famiglia, di generare figli, di accompagnare e sostenere situazioni di disagio o di sofferenza, di vivere l’anzianità in modo dignitoso, etc.-.

L’obiettivo che ci proponiamo è quello di impegnarci ad offrire stimoli e spunti di riflessione, discussione  e confronto a livello di comunità cristiane intorno al tema lavoro. Partiremo, innanzitutto, dall’osservazione della realtà lavorativa nel nostro paese e del nostro territorio, focalizzando alcune problematiche, alle quali sarà dato maggiore rilievo e spazio (precarietà – etica e responsabilità nel lavoro);  quindi, rivolgeremo il nostro sguardo alla fede e alla dottrina della Chiesa  per trovare risposte e prospettive che ci guidino e sostengano nell’affrontare la realtà del nostro tempo; infine, cercheremo di individuare quali segni di speranza e novità in senso cristiano germoglino intorno a noi, per sostenerli ed incoraggiarli.

Anche quest’anno alle serate con il relatore seguiranno, la settimana seguente, – per quanti lo desidereranno – alcuni incontri di approfondimento, confronto e dibattito a partire dagli spunti e dai contenuti della relazione.

L’invito è rivolto a tutti coloro che sentono l’urgenza e l’importanza della riflessione e del confronto all’interno delle comunità cristiane su tematiche decisive per la società, ma, in particolare, ai giovani, che entrano oggi, o si stanno preparando per entrare domani, nel mondo del lavoro.


Primo incontro: incontro introduttivo

Analisi della realtà lavorativa italiana, con riferimenti anche al nostro territorio: come si presenta la situazione a fronte di condizionamenti e ritardi storici, difficoltà contingenti e prospettive future, tenendo presente sia il versante dei lavoratori dipendenti, sia quello degli imprenditori, datori di lavoro, e dei professionisti autonomi.

 

Titolo :” Il mondo del lavoro oggi: analisi, riflessioni, prospettive.”

            Lo sguardo di un economista

 

Relatore : prof. Ferruccio Bresolin, docente di Economia Politica Università Ca’ Foscari

Datagiovedì 23 ottobre

mercoledì  29 ottobre ( primo incontro di approfondimento)

 

Secondo incontro: incontro teologico-antropologico

Dalla fede attingiamo risposte e luce alle domande fondamentali che il cristiano pone riguardo al suo rapporto con il lavoro. Quale il senso ultimo del lavorare: condanna o benedizione?

Come conciliare radicalità evangelica, rapporto con il denaro, ricerca di successo nel lavoro?

 

Titolo: Il lavoro: condanna o benedizione? Riflessione a partire dalla Parola di Dio

Relatore : don Firmino Bianchin

Data: giovedì 6 novembre

 

 

Terzo incontro: incontro magisteriale

Nel tempo la Chiesa ha prodotto un tesoro, purtroppo sconosciuto ai più, di riflessione e di pensiero intorno al tema del lavoro, indicando percorsi e prospettive cristiani per lavoratori e datori di lavoro.

Quali indicazioni e prospettive provengono dalla Dottrina Sociale della Chiesa?

 

Titolo: “Il lavoro e l’economia nella Dottrina Sociale della Chiesa”

Relatore : Mons. Giuseppe Rizzo, Vicario Generale Diocesi di Treviso

Datagiovedì 20 novembre

mercoledì 26 novembre ( secondo incontro di approfondimento)

 

SECONDA PARTE: concretizzazioni

 

Quarto incontro: analisi di un problema concreto, la precarietà del lavoro

Difronte a questo dato di fatto, come si pone il cristiano? Affrontare il “rischio” in senso positivo, ma non velleitario, ossia come opportunità di mettersi in gioco con i talenti ricevuti e da far fruttare affidandosi a Dio. La precarietà del lavoro: un problema di sempre o solo del nostro tempo? Come si è presentato nel passato e quali risposte sono state date? E oggi: quali le difficoltà e le risposte? Quali le sfide che l’attuale sistema pone innanzi a quanti si affacciano al mondo del lavoro? Anche in questo caso si terranno presenti i diversi punti di vista di lavoratori e datori di lavoro.

 

Titolo: “La precarietà del lavoro: una sfida da affrontare tra rischi ed opportunità”

Relatore proposto: dr. Giuseppe Vedovato, ex sindacalista CISL, storico del sindacalismo

Datagiovedì 22 gennaio

martedì 27 gennaio  ( terzo incontro di approfondimento)

 

Quinto incontro: analisi di un problema concreto, etica e responsabilità nel lavoro

E’ tempo che le comunità cristiane diano segnali visibili e chiari riguardo alla dimensione etica e al senso di responsabilità nel lavoro, sia per chi lavora sia per chi crea e dà lavoro: qualsiasi lavoro, dal più umile in avanti, se svolto con rettitudine, onestà e serietà, contribuisce e concorre in modo importante al bene comune.

Riteniamo sia sufficiente richiamare alla testimonianza personale o è possibile, invece, e urgente pensare a testimonianze coerenti che provengano dalle comunità cristiane?

Le comunità cristiane avvertono la necessità di elaborare e pensare a regole nuove per disciplinare il lavoro? Quale in tal senso il ruolo educativo del sindacato cattolico tra i lavoratori?

 

Titolo: “Etica e responsabilità nel lavoro.  L’impegno dei cristiani per una società più equa”

Relatore proposto: dr.Tiziano Mazzer, presidente provinciale ACLI

Datagiovedì 19 febbraio

giovedì 26 febbraio (quarto incontro di approfondimento)

 

 

 

TERZA PARTE: segni di speranza

 

Sesto incontro: analisi di realtà concrete ed operanti, quali segni di speranza e novità cristiane

Esistono realtà che ci testimoniano la possibilità di incidere in senso cristiano in ambiti (affari e lavoro), sentiti comunemente come “altro” rispetto alla fede e che paiono regolati da leggi intoccabili ed inalterabili che niente hanno a che fare con il principio della carità. Fino a che punto è vero tutto questo? Quali sono queste realtà nuove?

 

Titolo: “Lavoro, economia, finanza. Segni di speranza e novità cristiane”

Relatori proposti: testimonianze diverse.

BANCA ETICA

MICROCREDITO: Alessandro Franceschini, presidente Cooperativa Pace e Sviluppo

COOPERAZIONE: Antonio Zamberlan, presidente Cooperativa Alternativa Ambiente)

Datagiovedì 19 marzo

mercoledì 25 marzo (quarto incontro di approfondimento)

Vedi le sintesi degli incontri
[catlist name=”2009″ orderby=title order=asc]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.