2009 IL LAVORO: UN BENE DI TUTTI”

Dopo aver affrontato lo scorso anno il tema della cittadinanza, continuiamo anche quest’anno il cammino di approfondimento e riflessione a partire dagli ambiti indicatici dal Convegno Ecclesiale di Verona 2006, mettendo a tema nei sei incontri del nostro percorso formativo il LAVORO. Si tratta – come tutti ben comprendiamo – di un tema di fondamentale importanza per la vita dell’uomo, di una dimensione determinante della sua esistenza. Il lavoro incide profondamente nella vita della persona, non solo in termini economici, ma anche, e soprattutto, in termini di tempo e di qualità della vita stessa, dal momento che ne coinvolge  la sfera individuale – il rapporto con il lavoro, inteso come realizzazione di sé e gratificazione personale -, e ne condiziona, talora pesantemente, tutto il mondo delle relazioni: pensiamo, ad esempio, alla possibilità di formare una famiglia, di generare figli, di accompagnare e sostenere situazioni di disagio o di sofferenza, di vivere l’anzianità in modo dignitoso, etc.-.

L’obiettivo che ci proponiamo è quello di impegnarci ad offrire stimoli e spunti di riflessione, discussione  e confronto a livello di comunità cristiane intorno al tema lavoro. Partiremo, innanzitutto, dall’osservazione della realtà lavorativa nel nostro paese e del nostro territorio, focalizzando alcune problematiche, alle quali sarà dato maggiore rilievo e spazio (precarietà – etica e responsabilità nel lavoro);  quindi, rivolgeremo il nostro sguardo alla fede e alla dottrina della Chiesa  per trovare risposte e prospettive che ci guidino e sostengano nell’affrontare la realtà del nostro tempo; infine, cercheremo di individuare quali segni di speranza e novità in senso cristiano germoglino intorno a noi, per sostenerli ed incoraggiarli.

Anche quest’anno alle serate con il relatore seguiranno, la settimana seguente, – per quanti lo desidereranno – alcuni incontri di approfondimento, confronto e dibattito a partire dagli spunti e dai contenuti della relazione.

L’invito è rivolto a tutti coloro che sentono l’urgenza e l’importanza della riflessione e del confronto all’interno delle comunità cristiane su tematiche decisive per la società, ma, in particolare, ai giovani, che entrano oggi, o si stanno preparando per entrare domani, nel mondo del lavoro.


Primo incontro: incontro introduttivo

Analisi della realtà lavorativa italiana, con riferimenti anche al nostro territorio: come si presenta la situazione a fronte di condizionamenti e ritardi storici, difficoltà contingenti e prospettive future, tenendo presente sia il versante dei lavoratori dipendenti, sia quello degli imprenditori, datori di lavoro, e dei professionisti autonomi.

 

Titolo :” Il mondo del lavoro oggi: analisi, riflessioni, prospettive.”

            Lo sguardo di un economista

 

Relatore : prof. Ferruccio Bresolin, docente di Economia Politica Università Ca’ Foscari

Datagiovedì 23 ottobre

mercoledì  29 ottobre ( primo incontro di approfondimento)

 

Secondo incontro: incontro teologico-antropologico

Dalla fede attingiamo risposte e luce alle domande fondamentali che il cristiano pone riguardo al suo rapporto con il lavoro. Quale il senso ultimo del lavorare: condanna o benedizione?

Come conciliare radicalità evangelica, rapporto con il denaro, ricerca di successo nel lavoro?

 

Titolo: Il lavoro: condanna o benedizione? Riflessione a partire dalla Parola di Dio

Relatore : don Firmino Bianchin

Data: giovedì 6 novembre

 

 

Terzo incontro: incontro magisteriale

Nel tempo la Chiesa ha prodotto un tesoro, purtroppo sconosciuto ai più, di riflessione e di pensiero intorno al tema del lavoro, indicando percorsi e prospettive cristiani per lavoratori e datori di lavoro.

Quali indicazioni e prospettive provengono dalla Dottrina Sociale della Chiesa?

 

Titolo: “Il lavoro e l’economia nella Dottrina Sociale della Chiesa”

Relatore : Mons. Giuseppe Rizzo, Vicario Generale Diocesi di Treviso

Datagiovedì 20 novembre

mercoledì 26 novembre ( secondo incontro di approfondimento)

 

SECONDA PARTE: concretizzazioni

 

Quarto incontro: analisi di un problema concreto, la precarietà del lavoro

Difronte a questo dato di fatto, come si pone il cristiano? Affrontare il “rischio” in senso positivo, ma non velleitario, ossia come opportunità di mettersi in gioco con i talenti ricevuti e da far fruttare affidandosi a Dio. La precarietà del lavoro: un problema di sempre o solo del nostro tempo? Come si è presentato nel passato e quali risposte sono state date? E oggi: quali le difficoltà e le risposte? Quali le sfide che l’attuale sistema pone innanzi a quanti si affacciano al mondo del lavoro? Anche in questo caso si terranno presenti i diversi punti di vista di lavoratori e datori di lavoro.

 

Titolo: “La precarietà del lavoro: una sfida da affrontare tra rischi ed opportunità”

Relatore proposto: dr. Giuseppe Vedovato, ex sindacalista CISL, storico del sindacalismo

Datagiovedì 22 gennaio

martedì 27 gennaio  ( terzo incontro di approfondimento)

 

Quinto incontro: analisi di un problema concreto, etica e responsabilità nel lavoro

E’ tempo che le comunità cristiane diano segnali visibili e chiari riguardo alla dimensione etica e al senso di responsabilità nel lavoro, sia per chi lavora sia per chi crea e dà lavoro: qualsiasi lavoro, dal più umile in avanti, se svolto con rettitudine, onestà e serietà, contribuisce e concorre in modo importante al bene comune.

Riteniamo sia sufficiente richiamare alla testimonianza personale o è possibile, invece, e urgente pensare a testimonianze coerenti che provengano dalle comunità cristiane?

Le comunità cristiane avvertono la necessità di elaborare e pensare a regole nuove per disciplinare il lavoro? Quale in tal senso il ruolo educativo del sindacato cattolico tra i lavoratori?

 

Titolo: “Etica e responsabilità nel lavoro.  L’impegno dei cristiani per una società più equa”

Relatore proposto: dr.Tiziano Mazzer, presidente provinciale ACLI

Datagiovedì 19 febbraio

giovedì 26 febbraio (quarto incontro di approfondimento)

 

 

 

TERZA PARTE: segni di speranza

 

Sesto incontro: analisi di realtà concrete ed operanti, quali segni di speranza e novità cristiane

Esistono realtà che ci testimoniano la possibilità di incidere in senso cristiano in ambiti (affari e lavoro), sentiti comunemente come “altro” rispetto alla fede e che paiono regolati da leggi intoccabili ed inalterabili che niente hanno a che fare con il principio della carità. Fino a che punto è vero tutto questo? Quali sono queste realtà nuove?

 

Titolo: “Lavoro, economia, finanza. Segni di speranza e novità cristiane”

Relatori proposti: testimonianze diverse.

BANCA ETICA

MICROCREDITO: Alessandro Franceschini, presidente Cooperativa Pace e Sviluppo

COOPERAZIONE: Antonio Zamberlan, presidente Cooperativa Alternativa Ambiente)

Datagiovedì 19 marzo

mercoledì 25 marzo (quarto incontro di approfondimento)

Vedi le sintesi degli incontri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *