2005 -UNO SPAZIO DI FORMAZIONE SOCIO-POLITICA

UNO SPAZIO DI FORMAZIONE SOCIO-POLITICA

Il Consiglio Pastorale di Sant’Agnese, su iniziativa dell’Azione Cattolica parrocchiale, ha deciso di avviare un ciclo d’incontri di carattere formativo socio-culturale. Tale ciclo intende inserirsi in un progetto più ampio – che ci auguriamo possa incontrare risposta positiva ed avere continuità -¸ quello, cioè, di dar vita ad una sorta di “scuola” permanente all’interno della comunità parrocchiale. Un luogo dove conoscere ed approfondire la fede e la cultura cristiane, confrontarsi e dialogare intorno a questioni che abbracciano vari ambiti: da quello culturale a quello bioetico, da quello politico a quello sociale, partendo da fatti e situazioni che ci interrogano ed esigono da parte di noi cristiani prese di posizione sicure e decise. L’obiettivo è quello di contribuire alla formazione di laici maturi, consapevoli e, dunque, capaci di essere testimoni di Cristo nel mondo. Perché l’Azione Cattolica se ne fa promotrice? Nel Progetto Formativo dell’Azione Cattolica leggiamo: ” Il laico cristiano cui tende la formazione dell’Azione Cattolica è quello descritto nei documenti del Concilio: un battezzato che consente allo Spirito di imprimere nella sua coscienza i tratti del volto di Cristo, disposto a camminare giorno per giorno per le vie che portano a questa identificazione; una persona che sa fare scelte concrete per aderire con radicalità al Vangelo nella vita quotidiana ; una persona che si riconosce parte di questo mondo amato e salvato da Dio e che qui si spende con generosità e con dedizione per contribuire a renderlo più umano.”
La proposta è rivolta a tutte le persone della comunità parrocchiale e della città che ne fossero interessate, ma con un occhio di riguardo agli adulti giovani – inseriti attivamente nel mondo del lavoro e della famiglia – ed ai giovani, che più di chiunque altro chiedono di avere ben chiari i riferimenti della propria fede.
Due gli ambiti dai quali vorremmo partire: la bioetica e l’impegno socio-politico.
Per quanto riguarda il primo ambito l’intento è quello di proporre un approfondimento sulla problematica scottante e importante della Procreazione Medicalmente Assistita; tema sul quale riceviamo informazioni spesso parziali e approssimative, dove l’attenzione per l’aspetto umano e sentimentale del problema superano una seria riflessione sulle implicazioni morali.
Il secondo ambito, invece, prende in considerazione il rapporto tra il cristiano e la politica e il patrimonio della Dottrina Sociale della Chiesa, di cui recentemente è stato pubblicato il Compendio. L’obiettivo è stimolare all’interno delle comunità l’interesse per la politica, intesa come impegno e servizio alla polis, la città, la comunità, il Bene comune.


PROGRAMMA

 

aprile 2005
PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA: VERSO IL REFERENDUM
Laura Bissoli, medico genetista

 


maggio 2005
IL CRISTIANO E LA POLITICA
Lorenzo Biagi, direttore settimanale diocesano “Vita del popolo”

 


Giugno 2005
LA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

 


Lascia un commento